Come scegliere il Gruppo di Continuità giusto

Per poter scegliere correttamente un UPS (Uninterruptible Power Supply) o Gruppo di Continuità dobbiamo avere chiare alcune caratteristiche di questi apparecchi che ci permettono di identificare il prodotto che meglio si adatta alle nostre esigenze.

LA TECNOLOGIA DI PROTEZIONE

Off-line: si tratta della soluzione più economica. Questo ups offrono una piccola autonomia ed entrano in funzione dopo circa 10 millisecondi dall’interruzione elettrica e solitamente non hanno alcun tipo di protezione da eventuali disturbi o sbalzi di tensione, in quanto le apparecchiature vengono alimentate direttamente dalla rete. Si tratta di prodotti che non trattiamo sul nostro sito Ups-Italia.

Line-interactive: si tratta di una tecnologia intermedia offline e gli online in quanto offrono una protezione superiore degli offline tramite AVR (Automatic Voltage Regulation)  che permette di aumentare o diminuire la tensione fuori tolleranza di un valore percentuale fisso. In questo modo la finestra accettabile della tensione di ingresso passa da circa 210-250 Volts a circa 180-270 Volts. Entrano in funzione dopo circa 5 millisecondi ed hanno un buon rapporto tra prezzo e prestazioni, quindi possono essere un buon compromesso.

Online: detti anche a doppia conversione, sono i gruppi di continuità con la tecnologia più sicura in quanto entrano in funzione immediatamente ed offrono una protezione totale, infatti le apparecchiature vengono alimentate direttamente dalla batteria e non dalla rete elettrica consentendo così di prevenire disturbi e al tempo stesso di stabilizzare la corrente e/o raddrizzare la tensione in caso di necessità. Hanno un costo maggiore, ma sono da privilegiare in ambienti dove si deve garantire un la stabilità di server e datacenter.

LA POTENZA NECESSARIA

Per definire la potenza necessaria ci potremo dilungare in formule di vario tipo ed arrivare a calcolare la potenza erogata dai Vostri computer, monitor e stampanti e di conseguenza il carico che dovrà gestire il Vostri UPS.
Più semplicemente possiamo definire delle situazioni tipo che potrete usare come base di calcolo per la scelta del Vostro UPS.

  • Postazione di lavoro singola composta da: PC Desktop, Monitor LCD da 18-24”
    Potenza richiesta 850VA/480W (Esempio PC615N-850).
    Durata media in batteria da 5 a 10 min.
  • Postazione di lavoro singola composta da: PC Desktop, Monitor LCD da 18-24”, Multifunzione a getto d’inchiostro
    Potenza richiesta 1000VA/700W (Esempio LP120N-1000).
    Durata media in batteria da 5 a 10 min.
  • Piccolo ufficio composta da: 3 PC Desktop,  3 Monitor LCD da 18-24”, 1 Multifunzione a getto d’inchiostro
    Potenza richiesta 2000VA/1.600W (Esempio TP130N-2000).
    Durata media in batteria da 5 a 10 min.
  • Ufficio composta da: 5 PC Desktop,  5 Monitor LCD da 18-24”, 1 Multifunzione a getto d’inchiostro, 1 Server di rete, Switch, router
    Potenza richiesta 3000VA/2.400W (Esempio ZP120N-3K).
    Durata media in batteria da 10 a 15 min.

Questi esempi sono puramente indicativi. Per fare un calcolo della potenza realmente necessaria fare riferimento alle potenze riportate nelle etichette dei prodotti da utilizzare.

NOTE: non è consigliabile collegare fotocopiatori e stampanti laser ai gruppi di continuità perché lo spunto elettrico in fase di riscaldamento del fusore può arrivare facilmente a 1500VA mettendo in difficoltà i Gruppi di Continuità non adeguatamente dimensionati.